Ovunque, da chiunque ed in qualunque stagione!

in collaborazione con

 

Differenze tra trekking (escursionismo) e nordic walking


Le differenze tra escursionismo e nordic walking sono un argomento che crea molta confusione, anche tra gli addetti ai lavori: ai più sembrano praticamente la stessa cosa, ma, in realtà, sono estremamente differenti!


Chiariamo i diversi punti:


Disciplina sportiva: il nordic walking è una disciplina sportiva vera e propria, senza se e senza ma, con la sua tecnica, le sue regole, i suoi programmi e livelli di allenamento che può essere praticata ovunque, al mare come in montagna, in città come nella natura. E’ da considerarsi una alternativa alla corsa, alla marcia o alla camminata sportiva senza bastoni.

L’escursionismo è sì un’attività motoria, ma non si può considerare una disciplina sportiva in quanto non ha regole codificate ed è legato alla cultura della camminata lenta volta alla contemplazione della natura.


Escursioni: nel nordic walking non esistono escursioni, ma, in quanto disciplina sportiva, allenamenti oppure, al massimo, uscite/camminate. Chi pratica nordic walking lo sà: conta applicare la tecnica corretta e ciò richiede un dispendio calorico importante. Difficilmente una persona normalmente allenata riesce a praticare correttamente nordic walking per più di due ore, massimo tre.

Le escursioni sono proprie dell’escursionismo che non è disciplina sportiva.


Bastoni: per praticare nordic walking è indispensabile utilizzare i bastoni da nordic walking, i quali hanno caratteristiche tecniche specifiche, sono derivati dai bastoni da sci di fondo e servono per la progressione.

Nell’escursionismo si usano i bastoni da trekking (facoltativi) che, per le caratteristiche tecniche ed ergonomiche, servono principalmente per garantire la stabilità.

I bastoni da nordic walking possono essere utilizzati per praticare escursionismo, ma i bastoni da escursionismo non possono essere utilizzati per praticare nordic walking.


Propedeuticità: praticare nordic walking è un’ottimo allenamento per chi pratica escursionismo in quanto allena i muscoli alla resistenza, ma migliora anche la postura e la coordinazione ed insegna a utilizzare in maniera efficente i bastoni.


Percorsi: nell’escursionismo ogni percorso, affrontato in sicurezza, è valido per giungere al fine ultimo, cioé la contemplazione della natura o all’introspezione interiore.

Per praticare nordic walking l’ideale è un terreno pulito, che permetta l’agevole applicazione della tecnica corretta e con poco dislivello (una salita al 7% ha la pendenza ideale): un ampio sentiero, una strada sterrata, un prato, il bagnasciuga, una pista ciclabile, asfalto con buon grip.